Il destino ha ali di carta- Tor Udall

Scheda libro:

tor-udall-il-destino-ha-ali-di-carta-9788811671763-6-300x461-2.jpg

Titolo: Il destino ha ali di carta 
Autore: Tor Udall
Editore: Garzanti
Data di uscita: 13/08/2018
Numero di pagine: 314
Prezzo cartaceo: 13.20
ISBN 9788811671763


Sinossi

Nulla è scolpito nella pietra, ma la verità è versatile, si può piegare e ripiegare. Come ogni giorno, la giovane Chloe è seduta in riva al lago, circondata da alberi secolari e fiori dai colori vivaci. Qui, al sicuro nel silenzio dei Kew Gardens, il più grande giardino botanico di Londra, Chloe si dedica all’arte degli origami, con cui cerca di dare voce a quello che non riesce a dire. Perché la carta, un po’ come le parole, può assumere varie forme a seconda della verità che si vuole raccontare. E fare origami è l’unico modo per Chloe di non aver paura e di sentirsi protetta da una colpa segreta che non riesce a perdonarsi. Anche Jonah ha scelto i Kew Gardens per allontanarsi dal caos del tempo che scorre e rimettere insieme la propria esistenza. Chloe e Jonah sembrano non avere nulla in comune, se non l’essere anime solitarie e alla deriva. Eppure, l’anziano Harry Barclay, il custode dei giardini che li osserva da lontano, sa che non è così. Sono anni che la sua vita scorre secondo un antico rituale: assistere al mutare delle stagioni, preservare le piante più deboli, rispondere alle domande strambe della piccola Milly, la bambina appassionata di fiori rari che gli fa sempre compagnia. Ma soprattutto sono anni che Harry aspetta. Aspetta che la promessa che il giardino custodisce da tempo possa finalmente realizzarsi. Ha capito che Chloe e Jonah sono quelli giusti. Per svelare un segreto lontano. Per raccontare di un amore che supera i confini del tempo. Solo allora saranno liberi. Dalle colpe, dal passato e da tutto ciò che ha impedito loro di ricostruirsi una vita. Solo allora potranno dare nuova forma alle loro ali fragili e volare alla conquista del proprio posto nel mondo.


Recensione

Un libro delicato ma allo stesso tempo complicato.
‘Il destino ha ali di carta’ ci proietta tre diversi atteggiamenti che affrontano un lutto, i personaggi principali sono Jonah, Chloe ed Harry.
È un romanzo contorto ma con una narrazione fluida, il lettore è coinvolto dal punto di vista emotivo a riflettere sul dolore della perdita ma anche come essa sia un processo naturale ed ecco, dunque, perché il romanzo è ambientato nei Kew Gardens.

I Kew Gardens sono giardini botanici che si trovano in Inghilterra, i giardini ricoprono, tra serre e straordinarie piante provenienti da tutto il mondo, circa 300 acri di terreno e fanno parte del patrimonio dell’UNESCO.

PKEWG2__01.jpg

Sono tre le epigrafi che aprono la lettura e alludono allo stretto contatto tra la morte e la natura, sono citazioni che nascondono un fondo di inquietudine e che lasciano il lettore nel mistero.
Ecco, questo libro potrebbe essere definito misterioso, così come la sua copertina dove spicca una bambina vestita di bianco, simbolo di innocenza e purezza, con in mano un Soffione che disperde i petali nell’aria, segno di libertà e spensieratezza, sopra di lei appaiono degli origami che hanno un significato ben preciso all’interno del libro.
Non vi resta altro che leggerlo e provare a mettervi nei panni dei personaggi entrando così anche voi a far parte dei Kew Gardens.

voto_

 

 

Acquista il libro

1280px-amazon_logo_plain.svg


Sostieni il blog e i giveaway

kofi


Seguimi su

insta.png

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...